Curriculum
Lo studio
Lo staff
Di che cosa ci occupiamo:
  
Gnatologia
  
Ortognatodonzia Classica e
         
Ortognatodonzia Estetica (invisibile)
  
Rapporti tra Occlusione e Postura

   Medicina manuale
Come raggiungerci
Per i colleghi:
   L’approccio al paziente
   La questione medico-legale
   L’ATM: Immagini e filmati
   Il libro
   Corsi e Pubblicazioni

Contatti
separatore.gif (4620 byte)

CHE COS'E' L'ORTOGNATODONZIA CLASSICA ?

  Che cosa è l’Ortognatodonzia classica? Comunemente definita Ortodonzia è quel capitolo dell’odontoiatria che si occupa dei denti storti. Infatti Ortognatodonzia significa “ ossa e denti diritti “ mentre ortodonzia significa “ denti diritti “. Per cui fino a 14 anni di età si parla di ortognatodonzia perché è ancora possibile influenzare la crescita delle ossa. Oltre i 14 anni si parla di ortodonzia, dato che è possibile solo spostare i denti, senza più influenzare la crescita ossea. L’ortodonzia si può fare a qualunque età. L’unica controindicazione è la presenza di infiammazione nei tessuti di sostegno del dente (osso e gengiva). Per cui i denti si possono spostare anche in presenza di osso molto ritirato purché sano.
   L’ortodonzia ha motivazioni diverse se riguarda i bambini rispetto a quelle per gli adulti. Nell’individuo in crescita un trattamento ortodontico trova le sue ragioni in un miglioramento della funzione, nella prevenzione delle più comuni malattie della bocca ( se i denti sono diritti è più facile pulirseli, per cui si riduce il rischio della carie e della gengivite), nel prevenire dei disturbi della funzione masticatoria.
   Nell’adulto la motivazione principale è quella estetica, solo secondariamente è legata ad esigenze di riordino funzionale. Fa eccezione il caso dell’ortodonzia che viene eseguita per migliorare la posizione dei denti che devono costituire l’appoggio per una protesi fissa.
   Questo non vuole dire che negli adulti conta solo l’estetica, ma bisogna avere lo scrupolo di comprendere se gli eventuali denti storti di quel paziente possono provocargli dei disturbi oppure se sono in armonia con il sistema masticatorio del soggetto in esame.
   Comunque è sempre auspicabile che alla fine di un trattamento ortodontico si possa sfoggiare un sorriso come quello documentato dalle immagine dei pazienti a fine cura qui allegate.

CHE COSA E’ L’ORTODONZIA INVISIBILE (ESTETICA)?

  Con il termine di ortodonzia invisibile, si intendono tutte quelle tecniche che servono a raddrizzare i denti che hanno pochissima visibilità o addirittura nessuna.
  Negli anni, hanno subito molti cambiamenti, ma ultimamente la tecnologia ha messo a nostra disposizione dei materiale e delle metodiche che hanno reso i sistemi invisibili molto più confortevoli per i Pazienti e con tempi di risposta più accettabili. Infatti, il limite maggiore che un tempo faceva scartare a priori la tecnica linguale per raddrizzare i denti, era la sua maggior durata rispetto ad una tecnica tradizionale esterna e visibile. Oggi questi tempi si sono notevolmente abbassati, avvicinandosi molto a quelli che servono per le tecniche tradizionali. Pertanto oggi è molto frequente che si possa offrire ai Pazienti particolarmente sensibili al problema dell’ingombro estetico degli apparecchi ortodontici, una valida alternativa eseguendo la cura con la tecnica linguale.
 

 

 

 

 

separatore.gif (4620 byte)

Dott. Guglielmo Gagnesi Via S.Francesco 151 - 55049 Viareggio ( Lucca )
studio: 0584-47276 cell.3939841236

e-mail:
g.gagnesi@tiscali.it

separatore.gif (4620 byte)